I musei più bizzarri di Amsterdam (Parte 1)

Amsterdam è certamente la città che amo di più al mondo: non mi stancherei mai di perdermi tra le sue viuzze dai nomi impronunciabili, di bere un caffè seduta sul bordo di un canale o mangiare le deliziose patatine fritte olandesi.

In questo articolo volevo elencare i primi cinque musei improbabili che potete visitare in questa città fatta di eccessi, ma non troppo, e di estrema bellezza – e che raramente potreste trovare in altri luoghi.

A breve pubblicherò un secondo articolo con altri incredibili musei: Amsterdam è davvero una città sorprendente!

 

  • Museo del gatto – Kattenkabinet
http://amsterdam-online.nl/en/kattenkabinet/

Il Kattenkabinet, ovvero il “Gabinetto del Gatto”, una tappa imperdibile per tutti gli amici dei baffuti felini, ha sede in un meraviglioso palazzo storico risalente al XVII secolo ed è stato inaugurato nel 1990.

Questo spazio espositivo è dedicato alla memoria di John Pierpont Morgan, l’adorato gatto di Bob Meijer, il fondatore e raccoglie una collezione privata di poster, fotografie, sculture e quadri (alcuni addirittura di Picasso e Steinlen!) che si focalizzano sul ruolo del gatto nelle diverse culture ed attraverso i secoli.

Il proprietario vive qui con 5 gatti che saranno felici di riempirvi di fusa.

Tra le altre cose troverete una serie di regali dedicati proprio al gatto John Pierpont Morgan: ogni 5 anni, infatti, il gatto riceveva – il giorno del suo compleanno – un regalo speciale. Un esempio? Per il suo quinto compleanno l’artista olandese Ansél Sandberg gli donò un suo ritratto; per il decimo ricevette una scultura in bronzo, che purtroppo venne rubata ancora prima dell’apertura del museo, per cui lui stesso posò.

Per il quindicesimo compleanno, l’artista olandese Aart Clerkx , lo raffigurò su una banconota da un dollaro – al posto del presidente Washignton – in cui, al posto del consueto motto “In God We Trust”, si legge “We Trust No Dogs” (Non ci fidiamo di nessun cane). Vedere per credere!

 

 

Sito ufficiale QUI

Orari: lun-ven 10.00 – 17.00, sab-dom 12.00-17.00, chiuso 25 dicembre, 1 gennaio e 27 aprile

Prezzo ingresso: adulti €7, Bambini (<16 anni) €2, studenti €4, Gruppi (10+) €4 a persona

Dove si trova?

 

 

  • Museo degli Occhiali – Brilmuseum
zoover.nl

Il Museo degli Occhiali raccoglie circa 700 anni di storia di moda e design delle montature. Questa particolare raccolta di cimeli appartiene ad una collezione privata, trasmessa da quattro generazioni della famiglia di Mijke Theunissen, ed occupa due piani di un piccolo edificio storico.

Al primo piano è presente un piccolo negozio di ottica, che potrebbe esso stesso essere un museo a se stante: troverete montature vintage in vendita.

Piccolo ma interessante, se siete appassionati del genere ed anche se avete qualche minuto libero in una giornata piovosa!

amsterdam.info

 

Sito ufficiale QUI

Orari: lun-ven 11.30 – 17.30, sab 11.30 – 17.00

Prezzo ingresso: adulti €4.50, ragazzi (<12) €2.25

Dove si trova?

 

 

  • Museo del Sesso Tempio di Venere – Sexmuseum Venustempel

Il museo del Sesso di Amsterdam è il più antico museo sull’argomento e conta circa 50.000 visitatori ogni anno: in un edificio storico risalente al XVII secolo, proprio nel centro di Amsterdam, ospita un’enorme collezione di oggetti, dipinti e statue erotiche e illustrazioni pornografiche – più o meno stravaganti (alcune istallazioni decisamente divertenti).

Il complesso costituito da più edifici, uno anteriore – dove si trova l’ingresso principale al museo – e due sul retro: il risultato è un affascinante groviglio di scale e stanze, ognuna dedicata ad un personaggio noto per aver lasciato un segno nel mondo dell’erotismo.

Il museo è pronto a soddisfare ogni curiosità, con sale in cui vengono proiettati continuamente filmati, aree dedicate al bondage e spazi in cui vengono esposti manichini di prostitute in movimento. Lasciate inutili moralismi all’esterno – il museo, oltre a contenere pezzi indiscutibilmente rari, è anche molto divertente da visitare!

Sito ufficiale QUI

Orari: aperto tutti i giorni dalle 9.30 alle 23.30

Prezzo ingresso: €4 (ingresso non permesso ai minori di 16 anni)

Dove si trova?

 

  • Museo del Tulipano – Tulpenmuseum
Thomas Chen Photography

Piccolo museo sito nel quartiere Jordaan – aperto nel 2004 e spostato nella sua sede attuale nel 2012. La visita dura 20-25 minuti, durante i quali potrete imparare tutto sulle origini turche di questo splendido fiore, fino alla sua importazione in Olanda. E’ dotato di numerose sale, alcune più piccole – altre di maggiori dimensioni -, in cui sono trattati i seguenti argomenti:

  • Le origini del fiore e il loro ambiente originario,
  • I tulipani durante l’impero Ottomano e il suo viaggio fino all’Olanda,
  • Il commercio dei tuolipani in Olanda durante il 16 – 17 secolo, la “tulipmania”* e il crollo,
  • La coltivazione dei tulipani in passato e oggi.

Potrete visitare il “Gabinetto delle Curiosità” in cui sono esposti numerosi oggetti legati alla storia e alla coltivazione di questo fiore che si presenta, come potrete osservare voi stessi, in forme e colori davvero incredibili.

 

* Cosa è la Tulipmania?

La Tulipmania, o “Bolla dei Tulipani” è stata una bolla speculativa sui prezzi dei bulbi dei tulipani – che ha interessato i Paesi Bassi dal 1634-1637, forse la prima nella storia del capitalismo.

Oggi un contadino ha acquistato un singolo bulbo del raro tulipano chiamato Vicerè, pagando per esso: otto maiali, quattro buoi, dodici pecore, due carichi di grano, quattro carichi di segale, due botti di vino, quattro barili di birra, due barilotti di burro, mille libbre di formaggio, un letto completo di accessori, un calice d’argento e un vestito, per un valore totale di 2.500 fiorini”

C. Munting, cronista di Amsterdam, Gazzetta di Harlem

Dopo l’importazione dei bulbi di tulipano dalla Turchia, scoppiò una vera e propria gara, che coinvolse ogni ceto sociale, per possedere il tulipano più raro e più bello, e il prezzo di un singolo bulbo arrivò a 100.000 fiorini (una cifra inverosimile, se si pensa che all’epoca il reddito annuo fosse di 150 fiorini!). Gli speculatori arrivarono a guadagnare una fortuna acquistando bulbi e rivendendoli ad un prezzo molto più alto – facendo gonfiare la bolla di speculazione.

Nel pezzo di articolo riportato sopra, C. Munting descrive l’acquisto di un bulbo di tulipano ad una cifra che oggi potremmo paragonare a circa 30.000 euro. Va da se che, ben presto, questi fiori divennero uno status symbol. 

I risparmiatori olandesi considerarono il tulipano come un investimento sicuro per il loro futuro. Tutti iniziarono a vendere le loro terre e ad impiegare i risparmi di una vita  per acquistare sempre più bulbi, finché la bolla non scoppiò – trascinando il Paese in una gigantesca crisi finanziaria.

All’interno del museo troverete anche un negozio in cui acquistare souvenir rappresentanti il bellissimo fiore che mise in crisi un’intera economia.

 

Sito ufficiale QUI

Orari: aperto tutti i giorni dalle 10.00  alle 18.00; Chiuso il 27 aprile, 25 dicembre

Prezzo ingresso: adulti €5, studenti €3, famiglie €10

Dove si trova?

 

  • Museo dei microbi – Micropia

Loro sono sempre con voi, e sono ovunque: i microbi – batteri, virus e protozoi – sono in grado di colonizzare ogni ambiente (compresi i vari distretti del vostro corpo, delle vostre case, dell’aria che respirate) con estrema specificità.

Micropia, uno dei musei più innovativi del mondo, raccoglie una serie di esperienze interattive che vi faranno avvicinare al mondo della microbiologia e della microscopia: una tappa obbligata per gli appassionati di scienza, molto istruttivo sia per i grandi che per i piccini.

All’ingresso vi verrà consegnata una scheda con alcuni microrganismi disegnati: divertitevi a cercarli in giro per il museo!

Grazie a immagini e video in 3D sarà possibile osservare il comportamento dei microbi nell’ambiente in cui si trovano e scoprire i microrganismi che vivono all’interno del nostro corpo, i nostri più potenti alleati nella difesa da patogeni, grazie a una scansione del corpo umano!

Certamente, una volta usciti, non mancherete di lavarvi le mani!

 

Sito ufficiale QUI

Orari: lun-mer 9.00 – 18.00, gio-sab 9.00 – 20.00, dom 9.00 – 18.00

Prezzo ingresso: adulti €14, ragazzi (<10) €12, studenti €7.50

Dove si trova?

Ti è piaciuto l’articolo? L’hai trovato interessante?

Fammelo sapere con un like o un commento, e – mi raccomando – condividi! 🙂

Buon viaggio!

– Martina_ItalianTravellers



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *