Il Giardino Vrtbovska: perché ne sono innamorata

Per me visitare una nuova città vuol dire esplorare: non amo particolarmente i luoghi troppo turistici e affollati, per quanto essi siano meravigliosi (e questo spinge orde di persone a visitarli) e da vedere assolutamente, preferisco addentrarmi nelle vie inesplorate, cercare café o luoghi i cui nomi non sono tradotti neppure in inglese.

Questo a rischio e pericolo che, tornando a casa, alla domanda “Cos’hai visto a Praga?” debba rispondere una serie di luoghi diversi da “il Castello, il Quartiere Ebraico e il Ponte Carlo” (a cui, al contrario, ho dedicato poca attenzione – anche se con rammarico, ma il tempo è davvero tiranno).

Veduta del cortile

 

Oggi voglio invece parlarvi di un romantico giardino sito nel cuore di Praga, nel quartiere di Malá Strana, a due passi dalla gloriosa Cattedrale di San Nicola e a soli cento metri dalla fermata del tram di Malostranske Namesti.

Aperto al pubblico da soli 20 anni, il Giardino Vrtbovska rappresenta un gioiello in stile barocco lontano dal frastuono dei turisti:  se con la sua area di soli 3.000 mq è tra i “giardini segreti” più piccoli d’Europa, è proprio per il suo disegno architettonico – costruito sul pendio della famosa collina Petrin, con terrazze che regalano le più belle viste dei tetti rossi di praga e delle sue cupole – che lo rende, a parere di molti, uno dei giardini più belli, se non addirittura il più bello dell’Europa Continentale.

Il proprietario dell’adiacente Palazzo Vrtbovský, il conte Jan Josef di Vrtba affidò, tra il 1715 – 1720, la realizzazione del giardino all’architetto František Maxmilián Kaňka, il quale concepì un opera su più livelli, con terrazze italiane interconnesse da imponenti scalinate in stile barocco abbellite da un numero notevole di sculture dedicate alle divinità romane, opera dello scultore Matyas Braun, e affreschi, capolavoro del pittore Václav Vavřinec Reiner.

L’opera rimase celata ai più fino al 1998 quando venne aperta al pubblico dopo una difficile restaurazione durata 5 anni (il tempo di costruzione del giardino stesso!) che costò più di 46 milioni di corone ceche (quasi 2 milioni di euro).

Piscina circolare in cui spunta un mostro marino cavalcato da un putto

Dalla strada adiacente, si raggiungono i giardini attraversando una corte su cui svetta un arco con statue rappresentanti Atlante, l’Abbondanza e la Ricchezza e si entra attraversando la Sala terrena completamente affrescata (un tempo utilizzata come rimessa per le biciclette!): protagonista del cortile di ingresso è la piccola piscina circolare abbellita dalla statua di un putto che cavalca un mostro marino e da numerose e colorate ninfee.

Da questo punto è impossibile non alzare gli occhi per ammirare il giardino, che si estende in verticale sopra di voi, restringendosi nella parte apicale del suo disegno: le forme sinuose delle scalinate e dei numerosi elementi inseriti nell’opera sono in perfetto stile barocco. 

Le piante che originariamente popolavano il giardino sono conosciute solo tramite descrizioni approssimative: oggi sono coltivate circa 10.000 viole importate dall’Italia ed oltre 12.000 piantine del bosso.

Salite e fermatevi ad ammirare con calma la magnifica architettura, i fiori e le piante intorno a voi, fate caso al silenzio che rende questo luogo magico: la città si aprirà dinnanzi a voi, mano a mano che salirete le scalinate barocche, in tutti i suoi colori, tetti rossi e arancioni, cupole verde acqua e edifici biancastri.

Quando raggiungerete il punto più alto del parco, il complesso del Castello di Praga vi sembrerà così vicino da poter allungare una mano e toccarlo: è questa la magia che affiora da questo luogo, la stessa che solo la città di Praga può offrire. 

Dove si trova?

Giardino Vrtba (Vrtbovská zahrada)

Karmelitská 25, Praha 1 – Malá Strana, 118 00

Web: http://www.vrtbovska.cz

 

Orari:

Aprile – Ottobre 

Aperto tutti i giorni h. 10.00 – 18.00

 

Biglietti:

Adulti 65,- Kč (€2.50)/

Bambini e studenti 55,- Kč (€2.10)  

Famiglie 180,- Kč (€6.90)

 

Ti è piaciuto l’articolo? Raccontami quali sono i tuoi Giardini preferiti in giro per il mondo! 

Metti un like o scrivimi un commento, e mi raccomando… condividi!

Buon viaggio!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *